Ligo

La frazione di Ligo e i Cartelami

Ligo godette nel passato di una certa autonomia e importanza. Il Castrum Lii, eretto nel XII secolo, con vista sul mare e sugli Appennini circostanti, costituiva un'ottima rocca di segnalazione e avvistamento. Del castello, per secoli oggetto di contenziosi tra i feudatari della zona, attualmente restano parzialmente integri tre lati e la Cappella della Madonna della Neve (raggiungibile dopo una facile camminata), eretta nel 1610.
Nella frazione sono inoltre degni di nota l'oratorio di San Giovanni Battista, sede dell'omonima confraternita e di una splendida collezione di cartelami, e a pochi passi dall'oratorio, la chiesa parrocchiale di San Bernardo.

 

 

I cartelami di Ligo

I Cartelami (così chiamati in Liguria perchè tipicamente costruiti in cartone) sono allestimenti scenografici, o "scenografie del sacro", che venivano utlizzati in particolari occasioni religiose quali la Settimana Santa.
Nella chiesa parrocchiale di San Bernardo della frazione villanovese di Ligo ne vengono conservati alcuni ancora in buono stato che hanno fatto recentemente parte di una mostra tenutasi al Palazzo Ducale di Genova, venendo altresì presentati nell'interessante libro "Il Gran teatro dei Cartelami - Scenografie tra mistero e meraviglia", a cura di Franco Boggero e Alfonso Sista.

 



Indicazioni Stradali:


 

 

I cookies aiutano il nostro sito a fornire i propri servizi. Navigando sul sito accetti il loro utilizzo. Per sapere cosa sono i cookies e come cancellarli, leggi la nostra Cookies policy.

  Accetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information